Recensioni

TicWatch Pro 3 Ultra GPS recensione: il miglior Wear OS

Il mondo dei Wear OS si trova in una sorta di limbo al momento, soprattutto a causa del nuovo Galaxy Watch 4 di casa Samsung che rappresenta di fatto l’unico prodotto ad eseguire Wear OS 3. Google ha dato l’esclusiva a Samsung e ciò significa che prima di vedere il nuovo sistema operativo su altri device bisognerà aspettare il prossimo anno.

Questo significa che sia il Fossil Gen 6 che il TicWatch Pro Ultra di casa Mobvoi si presenta con a bordo il vecchio sistema operativo nonostante siano piu’ che in grado di performare al meglio. E’ davvero un peccato dato che il nuovo prodotto di casa Mobvoi è in assoluto uno dei migliori Wear OS sul mercato e vale sicuramente la pena considerarlo.

Hardware e design

TicWatch Pro 3 Ultra GPS recensione

Il TicWatch Pro 3 dello scorso anno si presentava come un orologio premium e il Pro 3 Ultra continua indubbiamente su questa strada. Mobvoi ha messo insieme una custodia in acciaio inossidabile misto a nylon ad alta resistenza con fibra di vetro per garantire un’ottima robustezza e una sensazione di qualità al tatto. A differenza del TicWatch E3, che ho avuto modo di recensire non molto tempo fa, che si presentava in maniera classica al polso, il Pro 3 Ultra sembra in tutto e per tutto un prodotto premium.

Il design si presenta in maniera molto familiare, con due pulsanti fisici e una leggere modifica alla cornice che permette di differenziarlo dal normale 3 Pro. Le dimensioni sono abbastanza generose (47 mm x 48 mm) e potrebbe non adattarsi al meglio a polsi piu’ piccoli. Anche il perso di 41 grammi posiziona l’orologio nella fascia piu’ alta ma anche dopo vari giorni di utilizzo non l’ho mai trovato ingombrante o pesante.

Specifiche e performance

Il TicWatch Pro 3 Ultra GPS si presenta con un ampio display AMOLED da 1.4 pollici con risoluzione di 454 x 454 pixel ed è alimentato dal chipset Snapdragon Wear 4100 con un sistema a doppio processore realizzato da Mobvoi. A completare il comparto hardware ci sono poi 1 GB di RAM, 8 GB di memoria di archiviazione, Bluetooth 5.0, WiFi, GPS, NFC, Gorilla Glass, altoparlante, microfono, barometro, certificazione IP68, sensore di frequenza cardiaca, sensore SpO2 e capiente batteria da 577 mAh.

L’ottimo comparto hardware permette al dispositivo di rispondere sempre in maniera eccellente non presentando mai lag e dando la possibilità di navigare tra le app in maniera fluida. Il sistema a doppio coprocessore allunga notevolmente la durata della batteria e il sistema messo a punto da Mobvoi è in grado di offrire un’esperienza diversa e migliorata rispetto a tutti i precedenti Wear OS prodotti dall’azienda.

Autonomia

TicWatch Pro 3 Ultra GPS

Uno dei miglioramenti piu’ importanti apportati dall’azienda è la capienza della batteria da 577 mAh in grado di garantire due giorni di utilizzo abbastanza intenso. Per dare un paragone, la batteria del Galaxy Watch 4 presenta una capienza di 250 mAh.

La presenza del doppio display utilizzato per risparmiare la durata della batteria è sicuramente un tool molto interessante. Purtroppo le informazioni date dal display FSTN non sono al momento personalizzabili mentre invece la possibilità di scegliere il colore della retroilluminazione l’ho trovata molto utile per garantire un’ottima visibilità in diverse condizioni di luminosità esterna.

Parlando della mia esperienza in termini di autonomia, uso il dispositivo da oltre una settimana e l’ho caricato solamente 3 volte. Durante i miei utilizzi sono sempre riuscito ad arrivare alle 48 ore con monitoraggio del sonno e monitoraggio delle attività sportive. Sicuramente un grandissimo passo in avanti rispetto ai Wear OS concorrenti.
Naturalmente una batteria di queste dimensioni richiede piu’ tempo per essere ricaricata completamente che si attesta a poco meno di 2 ore. La ricarica avviene tramite il caricatore con pin magnetici incluso in confezione.

Si capisce da subito quanto Mobvoi abbia concentrato i suoi sforzi per poter offrire una suite di funzionalità dedicata al fitness e al monitoraggio della salute. La presenza del GPS è davvero comoda per le proprie sessioni di corsa all’aperto e risulta nel complesso abbastanza preciso. Tiene inoltre traccia della propria frequenza cardiaca 24 ore su 24 con avvisi sonori nel caso di rilevamento di pattern irregolari.

Una funzione che ho trovato molto interessante è l’utilizzo combinato dei suoi sensori in grado di combinare i dati e di restituire un punteggio dell’affaticamento fisico e mentale che ho trovato in linea con il mio stato del momento.

I contro

Uno dei punti già sottolineati purtroppo è la mancanza di Wear OS 3 che arriverà anche su questo smartwatch nel corso del 2022 e promette di portare molte novità. Se sei alla ricerca di un prodotto con il nuovo sistema operativo a bordo purtroppo la scelta è solamente una.

Ovviamente il TicWatch Pro 3 Ultra esegue Wear OS 2 che rappresenta un sistema operativo pieno di funzionalità in grado di garantire delle prestazioni eccezionali ma non è improbabile che Google e gli sviluppatori di app concentrino i propri sforzi sullo sviluppo di app per il nuovo sistema operativo.

Conclusioni

Il TicWatch Pro 3 Ultra GPS al momento si trova in vendita ad un prezzo di 299,99 euro, di certo non economico ma, dal mio punto di vista, rappresenta un prezzo piu’ che giusto per un prodotto premium completo. Presenta un’incredibile durata della batteria, un monitoraggio del fitness completo e un design aggiornato. E’ sicuramente una validissima alternativa, sotto certi aspetto anche migliore, al Galaxy Watch 4 di Samsung.

One Comment